Cura le gengive, aiuta il tuo corpo“. Questo il messaggio che vuole diffondere la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia con il sostegno di Colgate. Il perché? Semplice.

A fine aprile, in un numero speciale della rivista scientifica Journal of Clinical Periodontology, è stato reso noto che esiste un legame tra infiammazione gengivale, infezioni parodontali (infezione che interessa il sistema di supporto del dente) e alcuni problemi di salute generale quali diabete, patologie cardio-vascolari e complicanze in gravidanza. Anche fattori generali possono infatti influenzare il trofismo delle gengive, come ad esempio i picchi ormonali tipici della gravidanza o uno scarso controllo del livello ematico di glucosio tipico del paziente diabetico.

La Società Italiana di Parodontologia (SIdP) ha svelato che, nel nostro Paese, circa l’80% della popolazione presenta infiammazioni gengivali moderate o lievi, mentre la forma più grave di parodontite colpisce circa il 10-15% degli adulti, ovvero più di 6 milioni di italiani, molti dei quali donne. E proprio la delicata relazione tra infiammazione gengivale e gravidanza è ancora in fase di approfondimento. Tra le varie ipotesi, una delle più accreditate riguarda la possibile migrazione dei batteri, che causano le infiammazioni gengivali o la parodontite, all’interno del circolo sanguigno e la loro possibile localizzazione a livello del complesso feto-placentare.

Secondo il parodontologo Maurizio Tonetti,una donna che desideri affrontare una gravidanza dovrebbe sempre sottoporsi a un controllo per valutare la salute della propria bocca, per prevenire problemi gengivali che possono insorgere durante la gravidanza ma anche per diminuire il rischio di possibili problemi con la gravidanza stessa”. Infatti, alcuni dati già disponibili insisterebbero sulla relazione tra malattie gengivali in gravidanza, parto prematuro, restrizione della crescita del feto e altre complicanze.

La cosa più importante da sapere è che gengivite e parodontite sono prevenibili con una buona igiene orale e stili di vita sani. Ed è anche fondamentale saper riconoscere i problemi gengivali. Ad esempio, le gengive sono irritate se sono rosse e gonfie, mentre se sanguinano la causa non sarà solo lo spazzolino.

Il dottor Alberto Fonzar, presidente della SIdP, ha detto: “E’ molto importante che, all’interno dello studio dentistico, i pazienti ricevano indicazioni sulle manovre d’igiene orale domiciliare e sull’adozione di stili di vita sani”. Per questo Colgate ha presentato il pacchetto dentifricio-spazzolino Total Pro Gengive Sane, che agisce sia sulla causa che sul sintomo dell’irritazione gengivale formando una barriera protettiva di 12 ore. Il dentifricio si prende cura delle gengive, aiuta a mantenere i denti sani e a combattere irritazioni e sanguinamento, riducendo i problemi gengivali fino all’88% rispetto all’utilizzo di un normale dentifricio al fluoro. Inoltre, è efficace nella prevenzione di altri comuni problemi dentali come placca, tartaro, erosione dello smalto e macchie. Lo spazzolino, invece, grazie alle sue setole ad altezza differenziata, consente di rimuovere meglio la placca, pulendo le parti difficili da raggiungere mentre massaggia efficacemente le gengive.

credit image by photosavvy via photopin cc