Sono iniziate da qualche settimana le riprese su un film dedicato a Pirandello, il progetto era nell’aria da un po’ di anni, l’idea di girare questo film documentario è venuta ad uno dei più grandi studiosi dell’autore, Enzo Lauretta profondo conoscitore della poetica pirandelliana, autore di molteplici opere sullo scrittore.

La regia sarà affidata ad Alberto Castiglione, e sarà prodotto dalla Koinè Film con il sostegno del Ministero per lo Sviluppo Economico. Castiglione ha la giusta sensibilità per portare al cinema uno dei nostri più grandi drammaturghi, in passato ha già realizzato un film documentario sulla figura di Danilo Dolci poeta morto del 1997.

Il film avrà il contributo in fase di sceneggiatura di Andrea Camilleri, altro siciliano che non ha bisogno di presentazioni, in ogni caso presto ne sapremo di più. L’intenzione del regista è quella di voler valorizzare l’appartenenza culturale e geografica di Luigi Pirandello, tentando di stabilire legami con il presente.

Le riprese toccheranno Caltaballotta proseguendo per Agrigento e Caltanissetta. Il film si svilupperà sul carteggio scritto, avuto fra Pirandello e Giuseppe Schirò suo fraterno amico, lettere che come dicevamo erano piene d’amore verso la sua meravigliosa e tribolata terra.