Edilizia innovativa in Via Cenni a Milano. La nuova dimensione dell’housing sociale per i primi 124 alloggi del progetto, che saranno pronti entro 14 mesi: tutti in classe energetica A e saranno affittati a canone calmierato e costruiti in…legno.

In fase di partenza l’intervento di Via Cenni nel capoluogo lombardo, grazie alla sinergia pubblico/privato. È stato già presentato il bando per l’assegnazione degli alloggi. Si tratta di un intervento che si presenta con caratteristiche assolutamente innovative. Saranno costruiti quattro edifici in un materiale naturale, decisamente ecocompatibile, certamente in grado di assicurare comfort abitativo e ambientale: il legno.

Nove piani, con parchi interni ed esterni. Edifici costruiti secondo il criterio del mix abitativo che Regione Lombardia, prima in Italia, ha inserito in un testo legislativo. Le costruzioni di Via Cenni proseguono la sinergia virtuosa della Regione con Fondazione Cariplo, Comune di Milano, Fondazione Housing sociale, Polaris Investments e Cassa Depositi e Prestiti Investimenti SGR.

Come ha dichiarato l’assessore alla Casa della Regione Lombardia, Domenico Zambetti, costruire in housing sociale dimostra l’attenzione che la Regione pone ai cittadini, agli anziani, alle famiglie giovani o monoparentali, anzitutto, che non riuscirebbero a trovar casa nel libero mercato.

Gli alloggi – mono, bi, tri e quadrilocali – potranno essere richiesti da giovani single di età non superiore ai 35 anni; dalle giovani coppie di cui almeno uno di età non superiore a 35 anni, e dagli anziani di età superiore ai 65 anni. L’obiettivo è quello di realizzare quel mix abitativo che è oggi al centro della nuova politica dell’abitare.

Gli alloggi saranno proposti in affitto con patto di futura vendita o in affitto a prezzo contenuto, tramite canoni convenzionati o moderati che, a seconda della tipologia di alloggi, saranno compresi fra 325 e 845 euro al mese. È un esempio di progettualità responsabile con un modello abitativo che coniuga la socialità, la qualità e il rispetto dell’ambiente.

La Regione si sta impegnando a tutti i livelli anche per arrivare a costituire un Fondo di garanzia che consenta di abbattere del 2% gli interessi del mutuo per le giovani coppie e per facilitare l’acquisto di alloggi di housing sociale per le giovani coppie, le famiglie numerose e gli anziani.

Per la richiesta di alloggi si può accedere al bando sul sito www.cennidicambiamento.it