L’iperemesi gravidica è un disturbo della gravidanza caratterizzato da una forma acuta di nausee mattutine.

Si manifesta come vomito eccessivo che porta ad una grave disidratazione durante le prime settimane di gravidanza.  Per curarla è necessario il ricovero in ospedale in quanto verranno effettuate una serie di flebo per reintegrare i liquidi nel corpo della puerpera, accompagnata da una dieta particolare con piccoli pasti asciutti a brevi intervalli e con l’assunzione spontanea di liquidi. Nel momento iniziale si tenta di prevenire la degenerazione del disturbo con l’assunzione da parte della donna di antiemetici.

I  sintomi dell’ iperemesi gravidica possono essere: nausea e vomito eccessivi.  perdita di peso, disidratazione, urine color giallo scuro, urinazione poco frequente.

Se non curata l’ipermesi gravidica può provocare carenze di potassio nel sangue, impedire la corretta funzionalità del fegato oltre a causare una eccessiva sottoalimentazione e carenza di sali minerali indispensabili per la crescita del bambino nel primo trimestre di gravidanza.

photo credit: nulla via photopin cc