Irene Pivetti vestirà i panni della Monaca di Monza per “Processo alla storia”, un progetto nato per l’associazione “Learn to be free”, onlus per il diritto allo studio e al lavoro.

È quanto rivela il settimanale “Gente”, che mostra anche le foto di questa trasformazione inusuale.

Dopo l’annuncio della separazione dal marito Alberto Brambilla, l’ex presidente della Camera si dedica perciò completamente al lavoro. Non intraprenderà, però, la carriera di attrice, nonostante questa piccola parentesi nella recitazione.

Nessun confronto, dunque, con sua sorella Veronica, brava e simpatica attrice e doppiatrice, a cui Irene non vuole paragonarsi minimamente.

Inoltre, rassicura di non avere niente in comune, a parte la fede, con la famosa Monaca di manzoniana memoria:

Io a differenza della Monaca di Monza mi sono potuta esprimere. È difficile capire cosa passa nella testa di qualcuno che vive recluso. Di certo ci accomuna la fede, che la Monaca abbracciò negli anni di prigionia. La preghiera mi ha dato molto e continua a farlo.

Processo alla storia” metterà in scena a Roma dei processi del passato. Sul palco saliranno anche avvocati veri, che ricostruiranno delle vere e proprie arringhe.

Rivediamo il momento in cui la Pivetti rivela la separazione dal marito nel salotto di Lamberto Sposini: