Che le immagini pubblicate sulle pagine di riviste, magazine e siti Web siano differenti dagli scatti originali non è una novità. Photoshop (così come altri software di fotoritocco) è diventato ormai uno strumento irrinunciabile per correggere difetti fisici o togliere alcune imperfezioni prima della pubblicazione. A volte però, come nel caso che vede coinvolta la 24enne russa Irina Shayk, i grafici al servizio delle redazioni si prendono qualche libertà di troppo.

La modella, come riportato sul portale britannico Daily Mail, avrebbe infatti minacciato un’azione legale nei confronti della redazione spagnola di GQ per tre delle fotografie che la ritraggono nelle pagine della rivista, in edicola a partire dal mese di dicembre.

La compagna del calciatore portoghese Cristiano Ronaldo viene infatti mostrata senza veli in tre immagini incluse nel servizio da 14 pagine a lei riservato. Il malcontento di Irina, di cui si era già parlato la scorsa settimana proprio su queste pagine, deriva però dal fatto di essere stata spogliata dei capi intimi a colpi di mouse e tastiera, al contrario di quanto previsto nel contratto e avvenuto durante gli scatti, e di non aver potuto visionare la versione finale delle immagini prima della fase di stampa.