Irma Nici, balzata alle cronache globali per aver confessato di aver avuto una relazione con David Beckam, ora racconta i motivi che l’hanno spinta a esporre tutto alla stampa: una storia di soldi e ricatti.

Irma Nici è una ragazza bosniaca, fuggita ai campi di internamento, rifugiata politica in Olanda, e finita a fare la prostituta. La sua è una storia tragica, che ha a che fare con le mostruose guerre in Jugoslavia degli anni ’90, e che poi si è allacciata al gossip mondiale.

Il Mail on Sunday ha raccolto una serie di testimonianze, tra cui quella della donna che l’aveva assunta nella sua agenzia di escort di New York. Ed è proprio lei a dichiarare che Irma non aveva nessuna intenzione di buttare la sua storia di soldi e sesso con il calciatore David Beckam ai quattro venti, ma di essere stata costretta dal suo ex ragazzo.

Racconta Kristin Davis, il capo dell’agenzia:

Irma mi ha detto di aver rotto con un ragazzo inglese che aveva scoperto il diario che scriveva a proposito della sua vita da prostituta in Olanda, dove è cresciuta come rifugiata. Ha minacciato di chiamare la stampa e la madre di lei, che aveva qualche sospetto su quello che stava facendo in Olanda.

Davis va avanti dicendo che Irma era spaventata e non sapeva cosa fare. Non voleva che la madre sapesse che si manteneva facendo la prostituta, e tanto meno voleva che lo sapesse la stampa:

Mi ha detto di essere così sotto pressione da aver avuto un infarto che le ha paralizzato momentaneamente il lato destro del viso e di essere stata in ospedale 10 giorni nel dicembre 2009. Quando ne è uscita, ha deciso di gestire la cosa per conto suo, e ha fatto quelle dichiarazioni al magazine In Touch.

Le confessioni che sembravano così totalmente false potrebbero avere un fondo di verità? David Beckam intanto ha deciso di denunciare il giornale. Vediamo come andrà avanti anche questo scandalo.