Le allergie sono un vero e proprio incubo per moltissime persone in Italia e, in generale, in tutto il mondo, ma nei prossimi anni si parla di cifre pressoché raddoppiate nel Bel Paese: ne dovrebbero soffrire il 25% degli italiani, ovvero uno su quattro, e a esserne colpiti maggiormente potrebbero essere i bambini.

Se dunque siamo arrivati oggi al 20% degli italiani colpiti dalle allergie, la cifra è destinata a salire entro il 2020: ne ha parlato Massimo Triggiani, presidente della Siaic e docente di Allergologia e immunologia clinica presso l’Università Federico II di Napoli. Il quadro completo dei dati ottenuti sulla situazione delle allergie nel Bel Paese verrà presentato durante il II congresso nazionale IFIACI, al via da oggi a Roma.

Galleria di immagini: Allergie

Spiega Triggiani:

Se oggi si contano il 20% degli italiani con diagnosi di allergia, entro il 2020 si raggiungerà il 25%. Se dovessimo contare anche tutti gli episodi sporadici si parla di cifre pressoché raddoppiate. Sono i bambini i maggiori esposti a patologie più o meno gravi. Nell’arco di pochi anni, se non saranno adottate opportune misure di prevenzione e diagnosi precoce, l’incidenza di casi di allergie potrà raggiungere anche il 40% sull’intera popolazione.

Una situazione piuttosto preoccupante quella che già un italiano su cinque è costretto ad affrontare in relazione alle allergie, e la cosa non è destinata a migliorare nel corso degli anni, anzi tutto al contrario.