E venne il giorno degli Azzurri. Dopo aver seguito l’incerto, ma vincente, debutto dell’Argentina di Diego Armando Maradona, il pareggio, con annessa “papera” del povero Green, dell’Inghilterra targata Fabio Capello e il roboante 4 a 0 rifilato ieri sera dalla Germania ad una spaesata Australia, toccherà adesso agli uomini di Marcello Lippi cominciare l’avventura Sudafricana cercando di difendere il titolo conquistato quattro anni fa nella mitica notte di Berlino.

Per Cannavaro e compagni l’impresa non sarà semplice e il Paraguay rappresenta di certo un banco di prova importantissimo per testare le velleità degli Azzurri a Sudafrica 2010, cioè per capire se, come dice Lippi, c’è fin troppo scetticismo o se, invece, è il CT ad essere fin troppo fiducioso sulle qualità di una Nazionale che molti vedono come priva di talento e con pochi giovani interessanti.

L’appuntamento è fissato quindi per stasera alle 20.30, quando mezza Italia sarà collegata in diretta televisiva, radiofonica o sul Web, per seguire in qualche modo la partita. Il match sarà visibile su Rai 1 oltre che su Sky Mondiale 1 e sarà disponibile anche in alta definizione.

Per seguire Italia-Paraguay in HD non ci sarà necessariamente bisogno di SKY. La TV pubblica infatti, oltre a trasmettere la partita in analogico, in digitale terrestre e su TivùSat a definizione standard, manderà in onda le imprese degli Azzurri in alta definizione sul canale Rai HD, disponibile sul digitale terrestre (numero 501 della lista canali) in quelle zone che hanno già completato lo switch-off e in quelle che sono in fase di switch-over, ovvero in cui si riceve il cosiddetto “mux 4” della Rai.

Per tutti gli altri, cioè per chi non risiede in una zona coperta o non ha un impianto terrestre adeguato a ricevere il canale, l’alternativa si chiama TivùSat, la piattaforma gratuita diffusa via satellite su cui è trasmesso il canale Rai HD (inserito al numero 101 della lista canali), anche se, in questo caso, è bene chiarire che serve un apposito impianto comprensivo di parabola e uno specifico decoder in grado di ricevere i segnali in alta definizione.

Se nessuna delle due piste risulta praticabile l’unica alternativa per vedere Rai HD è quella di accedere via Internet: sul sito della Rai sarà infatti diffuso lo streaming in alta definizione del canale, anche se in questo caso la qualità risulterà inferiore ad un “vero” canale HD, per via dell’alta compressione utilizzata al fine di garantire una visione fluida con le diverse connessioni ADSL.