Si chiude stasera Italia Wave Love Festival a Lecce, presso il Main Stage di via del Mare. Si susseguiranno tanti ospiti interessanti, mentre al lido York di San Cataldo alle 18.30 si ospita il premio Strega Antonio Pennacchi e alla libreria Ergot di Lecce si proietta il magistrale “The addiction” di Abel Ferrara, una visione completamente diversa dal solito di droghe e vampiri.

Galleria di immagini: Italia Wave 16-07-2011

Sul Main Stage, dalle 19 in poi saliranno Honeybird, Paolo Benvegnù, Marta sui Tubi, Pietra Magoni e Ferruccio Spinetti, Fausto Mesolella, Cristina Donà, Mau Mau, Modena City Ramblers e Daniele Silvestri. Per molte di queste personalità musicali non è la prima volta nel Salento.

Come Daniele Silvestri, che nel 2002 si esibì in un bellissimo concerto di oltre tre ore, con tre bis. I Modena poi sono praticamente degli habitué della provincia di Lecce, anche perché stringono rapporti e collaborazioni con musicisti locali. Un palco del genere è assolutamente da vedere.

Intanto, il pubblico ieri è cresciuto esponenzialmente, complice la libertà del fine settimana, anche se c’è un po’ di delusione per il mancato concerto di Giovanni Lindo Ferretti, sospeso a causa del grave lutto che ha colpito il musicista, al quale l’organizzazione di è stretta in un abbraccio virtuale.