Davvero un giorno perfetto, “A perfect day” per dirla con Lou Reed, quello di ieri, che ha visto uno dei padri della musica rock esibirsi sul Main Stage di Italia Wave a Lecce. Il pubblico ha potuto godere di uno spettacolo davvero emozionante, non solo per Reed e i Verdena, che coniugavano le grandi attese del pubblico, ma anche per gli altri gruppi, i Serge Gainbourg Experience e i Vivendo Do Ocio.

Galleria di immagini: Italia Wave 16-07-2011

Partiamo da questi ultimi, che abbiamo scoperto essere i ragazzi che si scatenavano durante il concerto dei Kaiser Chiefs, anche senza troppa sorpresa. Quattro ragazzi brasiliani, molto in gamba, con una padronanza non solo tecnica ma emotiva del mezzo musicale. Oltre il loro repertorio, i Vivendo Do Ocio si sono esibiti in una cover dei Doors, “Break on through“.

Assolutamente affascinanti, anche se non nell’aspetto, tranne per la presenza femminile, i Serge Gainsbourg Experience, per la prima volta in Italia. Questo gruppo si ispira all’opera del regista-musicista francese, senza però ignorare altre commistioni musicali maggiormente moderne, anche se la provocazione pare nel DNA, come Gainbourg suggerirebbe, dato che i musicisti si lasciano sfuggire una divertente battuta sul bunga bunga in sala stampa. Tra gli ospiti più attesi, naturalmente i Verdena, che hanno fatto scatenare l’intero pubblico di giovani che era accorso per vederli, trasformando Italia Wave in un’europea Lollapalooza.

Ma le luci sono state tutte per lo più per Lou Reed, che ha fatto ascoltare i suoi pezzi con differenti e intercambiabili arrangiamenti. Anche se non ha cantato le sue canzoni più celebri, non sono mancati pezzi noti anche del suo repertorio con i Velvet Underground, come “Pale blue eyes”, “Sunday morning”, “Venus in furs” e “Who loves the sun“, che ha aperto l’esibizione.