Per gli italiani la salute è la cosa più importante in assoluto: l’attenzione al benessere fisico e psicologico è tanta, soprattutto tra gli individui aventi fra i 35 e i 54 anni, specialmente se donne. Siamo attenti alla {#prevenzione} e preferiamo star bene, ma c’è anche chi – un italiano su dieci – preferirebbe essere più bello piuttosto che essere in ottima salute.

È quanto emerge dai risultati diffusi da Osservatorio Salute, attraverso un’indagine Ispo volta a capire quale siano le priorità del popolo italiano. L’80% degli individui è in buona salute ed è molto attento al benessere e alla prevenzione, le donne amano tenersi maggiormente informate su questo tema rispetto alla controparte maschile, facendo ricorso sia alla scienza e alla medicina, che a pratiche tradizionali e moderne. Non manca una percentuale di indifferenti che non si interessa alla tutela della propria salute se non quando viene colpita da qualche malattia (27%), e una minoranza, pari al 7% del campione, è attratta da pratiche come omeopatia e yoga.

Quando si parla di attenzione verso la salute, non ci si riferisce al solo fattore puramente fisico ma anche al {#benessere} mentale. L’aspetto di cui gli italiani sono maggiormente soddisfatti è il rapporto con la propria famiglia (70% lo valuta in modo positivo), nonché le amicizie e la vita di coppia: stare bene non significa solo non aver malattie, ma è un fatto di serenità interiore, in cui conta l’armonia, l'{#amore}, l'{#amicizia} e il sentirsi in pace per ciò che si fa. Per tale motivo, sottolineano gli studiosi:

In tal senso si sente bene circa l’80 per cento dei connazionali: sette su 10 pensano positivo e promuovono la loro vita in generale, anche se nel quotidiano gli italiani accusano lo stress, e appena 3 su 10 sono soddisfatti della propria situazione economica e del tempo da dedicare a se stessi.

Lo studio si è soffermato poi sul legame tra mente e {#salute}:

Lo stress è oggi una componente che ha un forte impatto sulla vita di tutti ma pensare positivo è fondamentale per 7 italiani su 10. A farlo sono soprattutto giovani, laureati e con un livello di vita percepito superiore alla media, grazie soprattutto alle relazioni interpersonali (76%). Un italiano su 4 è attento alle esigenze del proprio corpo e lo cura con impegno, anche se un 10% è addirittura disposto a sacrificare la salute per la bellezza esteriore.

Le dinamiche socio relazionali e il pensiero positivo può pertanto influire sulla salute, e l’identikit di coloro che si comportano in tal modo corrisponde a una persona giovane, laureata e con una buona qualità di vita, ottenuta soprattutto grazie alle relazioni interpersonali. E per voi, qual è la vostra priorità?

Fonte: La Stampa.