Jake Scott ha rilasciato alcune scottanti dichiarazioni sull’attrice Kristen Stewart. Il regista l’ha diretta nel film drammatico “Welcome to the Rileys“, in cui l’attrice interpreta una giovane prostituta.

A suo parere, Kristen Stewart si sentirebbe molto frustrata poiché ha dovuto interpretare lo stesso ruolo, quello di Bella Swan, per molti anni nella saga di “Twilight“.

Adesso la ragazza starebbe cercando ruoli più difficili e diversi per poter dimostrare di essere un’attrice matura.

Infatti secondo il regista, prima della saga di “Twilight” Kristen stava cercando di costruirsi una carriera seria. Dirigerla comunque non è stato per nulla facile, infatti:

Lei è molto furba, piena di sé e sempre nervosa. Dirigerla è stato come addestrare un gatto selvatico!

In realtà l’interprete di “Welcome to the Rileys” ha dimostrato molta buona volontà sul set. Il regista ha aggiunto:

Kristen, più di tutti, ha approfondito il suo personaggio e l’intero script. Ha lavorato bene anche con gli altri protagonisti, Jim [Gandolfini] e Melissa [Leo].

Jake Scott ha detto però che gli altri attori, personaggi ormai affermati, si sono un po’ dovuti aggiustare con la Stewart, per rispetto nei suoi confronti. Ma perché attori del calibro di James Gandolfini e Melissa Leo si sarebbero dovuti aggiustare per lavorare con lei in Welcome to the Rileys, visto che è pur sempre una ragazza talentuosa ma con ancora poca esperienza sulle spalle?