Il regista James Marsh ha fatto molto parlare di sé nel 2008 per il suo documentario “Man On Wire“, acclamato da critica e pubblico come un vero gioiello cinematografico.

Attualmente il regista sta lavorando ad un nuovo progetto, un thriller sovrannaturale dal titolo “The Vatican Tapes” (“Le registrazioni del Vaticano”). Il film racconterà di strani accadimenti in seguito al ritrovamento di alcune registrazioni del Vaticano su un esorcisno che non è andato a buon fine.

Lo script sarà curato da Christopher Borrelli, tratto da un soggetto scritto dallo stesso Borrelli insieme a Chris Morgan.

Da questi primi indizi sembrerebbe un nuovo “The Blair Witch Project” o “Paranormal Activity”, con esorcisti e demoni che scorrazzano in giro. Sicuramente la trama non sembra essere tra le più originali, dal più famoso “L’Esorcismo di Emily Rose” al più recente “A Haunting in Connecticut”, la filmografia è piena di “esorcismi” ed entità sovrannaturali. Ad infarcire il tutto c’è anche il Vaticano, che si è appena ripreso dalle querele contro “Angeli e Demoni”, il thriller di Ron Howard, basato sull’omonimo romanzo best-seller di Dan Brown.

Il regista Marsh però è un cineasta che non ha mai deluso, e sicuramente il suo thriller paranormale sarà interessante. Al Vaticano non resta che prepararsi a nuove querele.