C’era grande attesa attorno al nuovo video dei 30 Seconds to Mars, la rockband dell’attore e cantante Jared Leto: si parlava di un video molto esplicito, sexy e con scene di sesso sadomaso, ma il risultato finale è andato persino oltre. Il videoclip di “Hurricane” è infatti già censuratissimo su YouTube e dalle televisioni di mezzo mondo.

Il video, dopo la premiére su MTV America, era infatti sparito dalla programmazione e dal sito della rete, alimentando le voci di una possibile censura. Il canale musicale americano ha però smentito. Come ha spiegato lo stesso Jared Leto, anche regista del video sotto lo pseudonimo di Bartholomew Cubbins, il montaggio della nuova versione è ancora in lavorazione e sarà quindi disponibile a breve.

Leto comunque non si spiega tutto il grande clamore suscitato da questo videoclip:

Non era mia intenzione di girare un filmato controverso. Non avevo pianificato di realizzare un film che sarebbe stato bandito (e lo è stato) da diversi network di tutto il mondo e ristretto alla sola programmazione notturna. Non avevo davvero queste cose in mente, volevo solo concentrarmi su questo viaggio e seguire il mio istinto creativo di raccontare la verità.

Di seguito vi proponiamo il tanto discusso e controverso video scandalo di “Hurricane” dei 30 Seconds to Mars. Giustificate tutte le censure subite?