Si era parlato, tempo fa, di un possibile revival di Friends, la famosissima sit-com americana degli anni ’90, mandando in visibilio milioni e milioni di fan in tutto il mondo. Ci sono però delle brutte notizie: Jennifer Aniston, che era una delle protagoniste della serie tv, ha smentito la possibilità di una nuova stagione.

L’attrice, che deve la sua iniziale popolarità proprio alla sua Rachel Green di Friends, ha sostenuto che non avrebbe molto senso riproporre una reunion dello show ai tempi di oggi. Intervistata ieri da Lorraine Kelly di ITV, Jennifer Aniston ha sottolineato come Friends non avrebbe senso di esistere nell’epoca degli smatphone e dei social network.

“Non so cosa potremmo fare”, ha dichiarato la bellissima 47enne, “penso che quegli anni siano nostalgici. Penso che le persone siano affezionate allo show, anche se sono passati solo 12 anni dalla sua fine… c’era qualcosa di particolare in un tempo in cui le nostre facce non erano incollate ai cellulari, non stavamo a controllare Facebook e Instagram, ma stavano tutti in una stanza insieme, o in un bar, e parlavamo, avevamo conversazioni. E abbiamo perso tutto questo, ha detto Jennifer Aniston.

Friends, che segue le vicende di un gruppo di sei amici che vivono a Manhattan – Ross, Chandler, Joey, Rachel, Monica e Phoebe - è andata in onda sul canale americano NBC dal 1994 al 2004. Le dieci stagioni, tuttavia, sono da allora sempre state ritrasmesse su vari canali tv, ottenendo sempre consenso di pubblico. Jennifer aveva definito la serie una sorta di “comfort food” per i fan. “Friends li fa sentire meglio quando si sentono giù, quando si vogliono distrarre, perché viene sempre trasmesso, lo puoi trovare praticamente ovunque”.

Jennifer Aniston ha anche parlato recentemente della sorpresa che il marito Justin Theroux le ha fatto per il Ringraziamento, tenutosi il 24 novembre negli Stati Uniti. L’attrice ha raccontato alla conduttrice Ellen DeGeneres che il marito l’ha sorpresa arrivando al “Friendsgiving” organizzato dall’attrice, quando le aveva detto che essendo in Germania non sarebbe riuscito a tornare in America per festeggiare insieme.