In occasione della presentazione del tanto atteso “The social network” al Festival del Cinema di Roma, il protagonista Jesse Eisenberg ha incontrato la stampa.

Il film, dopo aver sbancato i botteghini americani, ha conquistato il pubblico e la critica del Festival di Roma. Eisenberg interpreta Mark Zuckerberg, studente geniale e sociopatico dell’università di Harvard, autore del noto social network. Così ha raccontato Eisenberg:

Zuckerberg per me è un eroe. Un pioniere. Non l’ho mai incontrato ma mi piacerebbe molto conoscerlo. Quando The social network è uscito negli Stati Uniti, Zuckerberg ha affittato un cinema e portato tutti a vedere il film. Alla fine della proiezione, si è avvicinato a mio cugino, che è un dipendente di Facebook, e gli ha chiesto di scrivermi un SMS per farmi i complimenti.

Riguardo al suo utilizzo di Facebook, Eisenberg risponde in modo onesto e diretto:

Sono stato iscritto solo per poche settimane durante la lavorazione del film ma poi mi sono cancellato. Il motivo di questa scelta risale ai tempi del mio primo film, sette anni fa quando vidi su Google comparire le cose più orribili sul mio conto. Francamente non sento la necessità di offrire ulteriori contributi a questa cosa.

Negli Stati Uniti il film è stato un successo di pubblico e di critica e già si parla di Oscar. Il giovane attore simpaticamente ha risposto a riguardo:

Forse lo avrete sentito dire da mia madre, è stata molto carina a scrivere quelle cose su di me nel suo blog!