Jodie Foster ha aggredito un minorenne che l’ha fotografata. È quanto riporta RadarOnline.com, dopo aver visto il rapporto della polizia e parlato col padre del ragazzo.

Tutto è successo lo scorso 29 maggio, quando il 17enne, mentre andava al cinema, ha avvistato Jodie, e le ha scattato qualche foto. L’attrice, nota per la sua particolare riservatezza, lo ha seguito e spintonato. È quanto racconta il padre, che ha preferito rimanere anonimo:

Jodie Foster ha attaccato mio figlio nel parcheggio del cinema. Jodie lo ha spinto e gli ha lasciato graffi e lividi sul braccio.

Mentre nel rapporto della polizia si legge:

La vittima, mentre era al Grove, ha visto la sospettata e ha cominciato a scattarle delle foto poi si è diretto verso il parcheggio del Grove. La sospettata ha seguito la vittima, l’ha colpito al petto, e afferrato per il braccio sinistro causandogli una ferita visibile.

Secondo la famiglia, il ragazzino a quel punto era davvero spaventato. Ha chiesto immediatamente scusa, e non ha più replicato all’attrice. Sembra che persino il figlio della Foster fosse presente e si fosse avvicinato per scusarsi del comportamento della madre. Il padre del ragazzo è andato poi alla polizia dove è stato scritto il rapporto.

La Foster ha due figli biologici, uno di 11 l’altro di 8 anni, ma non si conosce l’identità dei padri. Anche perché nonostante non sia mai stato confermato dall’attrice, se non con qualche indizio velato, la Foster è omosessuale e la cosa a cui tiene di più è evidentemente mantenere intatta la privacy su questo aspetto e sui suoi figli. Insomma, niente foto, a nessun costo. Un po’ come la nostrana Claudia Pandolfi, insomma.