Jodie Foster ha dichiarato che non si aspettava che Kristen Stewart avrebbe fatto carriera a Hollywood. E non perché non abbia talento, né impegno, ma perché ha una personalità troppo anticonvenzionale.

Jodie Foster e Kristen Stewart hanno lavorato insieme in “Panic Room“, quando Kristen aveva appena 12 anni. E da allora di strada ne ha fatta tantissima. A 8 anni di distanza la ragazza sta piantando radici molto solide nel mondo del cinema. E le stanno piovendo complimenti da molteplici fonti.

Tra gli altri, il regista in “Welcome to the Rileys”, che l’ha persino paragonata a Meryl Streep. Ma la Foster non era affatto sicura che ce l’avrebbe fatta a sfondare:

Sono sorpresa che sia un’attrice. Non pensavo che avrebbe intrapreso davvero questa strada. Anche se sua mamma mi aveva detto: “No, vuole davvero, davvero diventare un’attrice”, io mi sentivo più di dire “No, non lo diventerà perché non ha quella personalità stereotipata”.

Cosa, di preciso, Jodie Foster ha voluto lasciar intendere? Kristen sembrava troppo timida e apparentemente introversa per farcela? L’attrice aggiunge:

È una persona fantastica, non sono sorpresa se andrà avanti facendo grandi cose.

Detta da Jodie Foster, premio Oscar e mostro sacro di Hollywood, è sicuramente di buon auspicio.