Si è scatenato un vespaio sull’ultimo video di Joe Jonas “Just in love”, ma non per i motivi che si aspettava lui. Non è infatti perché il video è troppo sexy, ma perché è stato accusato di aver copiato dal film francese “For lovers only” Ma i produttori negano.

La bufera si è scatenata martedì quando i fan del film francese hanno cominciato a bombardare la casa di produzione di Joe di accuse di plagio. I registi Michael e Mark Polish sono allora intervenuti e hanno riconosciuto le notevoli somiglianze, e hanno denunciato pubblicamente la cosa:

Galleria di immagini: Joe Jonas sexy in Just in love

«È davvero disarmante che un compagno regista vada così in là nel copiare “For lovers only” senza darne credito. Se avessero detto che il nostro film è stato l’ispirazione, ne saremmo stati lusingati. Ma da nessuna parte nel loro materiale dicono che noi li abbiamo influenzati, che è frustrante per noi come artisti. E lo fa sembrare un vero e proprio plagio.»

Nonostante i registi sia del video che del film abbiano detto di essersi ispirati alla Nouvelle Vague francese, Polish va avanti nella descrizione di tutte le somiglianze tra i due prodotti:

«Ma la Nouvelle Vague è uno stile è uno stile, non un contenuto. Nel loro video, il contenuto è un uomo e una donna che si incontrano sulle scale, fanno un giro in barca, corrono per Parigi, sono seduti in una vasca da bagno… e tutto questo viene direttamente dal nostro film, tanto che la prima volta che l’ho visto ho pensato “A qualcuno è davvero piaciuto For lover only”»

La risposta della casa di produzione di {#Joe Jonas} è stata che il video è in linea con tutto quello che il regista Jaci Judelson aveva già prodotto, e aggiunge:

«Fino a ieri non avevamo mai sentito parlare di questo film indipendente, a giudicare dal trailer è chiaro che entrambi il video e il film sono ambientati a Parigi e condividono la stessa ispirazione dal cinema della Nouvelle Vague anni ’60. entrambi i film includono situazioni che sono universali nelle storie d’amore di questo genere. L’idea di “Just in love” è stata ispirata e guidata dai testi della canzone e dal regista che ha vissuto a Parigi per 20 anni.»

Per loro insomma nessun danno, ma a sentire i registi del film francese ci sono gli estremi per una querela. Stiamo a vedere cosa succederà.

Fonte: Reuters