Johnny Depp finisce sotto accusa per le accuse di una disabile. La denuncia è stata depositata alla Corte Suprema della Contea di Los Angeles, dove tale Jane Doe, nome utilizzato solitamente come pseudonimo di donne scomparse, afferma di essere stata malmenata e umiliata da alcune guardie del corpo dell’attore prima di un concerto.

L’aggressione sarebbe accaduta, secondo l’accusa, prima di un concerto di Iggy Pop, per il quale Jane Doe avrebbe avuto un posto riservato in tribuna VIP.

Galleria di immagini: Johnny Depp

Senza ragione apparente, afferma la Doe, i bodyguard di Johnny Depp l’avrebbero afferrata dal suo posto e bloccata e le avrebbero sottratto il cellulare. La donna è un medico, per cui il suo cellulare conteneva anche dati sensibili relativi ai suoi pazienti.

Senza contare che la donna contro Johnny Depp è disabile e afferma che l’azione dei bodyguard le avrebbe causato lesioni gravi, tra cui un gomito slogato, lividi, ferite, contusioni e forse anche ossa rotte, ma anche il peggioramento delle sue condizioni di disabilità. Per cui la denuncia riporta una richiesta di risarcimento per danni non specificati.

Inoltre, durante la presunta aggressione delle guardie del corpo, la donna sarebbe stata messa a terra e nella concitazione del momento, le sarebbero stati strappati i vestiti, lasciandola con le natiche scoperte di fronte alla platea del concerto: una grande umiliazione per il medico, che ha deciso di rivalersi dell’accaduto, sempre che sia accaduto realmente, ma non sui bodyguard bensì sullo stesso Johnny Depp.

Fonte: TMZ.