A Johnny Depp non piace rivedersi nei suoi film, anzi si rifiuta con ogni mezzo di guardarli. Addirittura, giocando, l’attore ha affermato che per poter solo prendere in considerazione la possibilità di farlo dovrebbe essere del tutto ubriaco.

Un’abitudine che sembra piacere al suo amico e regista di molti film, Tim Burton, il quale avrebbe apprezzato il fatto che Depp non sia così ossessionato da sé stesso, come accade per molti altri attori.

Il 47enne infatti non ne vuole proprio sapere di ammirare le proprie performance sullo schermo e ha dichiarato:

Io faccio del mio meglio per evitare i miei film a ogni costo.

E inoltre:

A Tim piace il fatto che io non sono uno di quegli attori che corre subito ai monitor durante le riprese per rivedere le scene. Piuttosto preferirei inghiottire un sacco pieno di zecche.

Johnny preferisce lasciare l’editing delle immagini ai produttori e direttori:

Io so solo che quando loro dicono “Hai finito” non mi è più richiesto alcun servizio. A quel punto è tutto nelle mani del direttore e dell’editore. Il mio lavoro è essenzialmente solo quello di dare loro delle opzioni con cui giocare. Poi loro ci fanno quello che vogliono.