Come già è noto da qualche tempo, il popolare e talentuoso attore statunitense Johnny Depp parteciperà al nuovo capitolo della serie “Pirati dei Caraibi“. Il suo personaggio, insieme al resto del cast, verrà proposto con la particolare tecnologia 3D esattamente tra un anno.

A comunicare la notizia è Deadline, secondo il quale il presidente della Disney, Rich Ross, ha acconsentito a girare “Pirates of the Caribbean: on Stranger Tides” direttamente in stereoscopia.

La tecnologia in questione continua dunque a interessare gran parte dell’industria cinematografica, che sempre più frequentemente sta iniziando a sperimentare i privilegi che il 3D può dare relativamente agli incassi e all’attenzione del pubblico.

Per via dunque degli impegni presi in “Pirati dei Caraibi 4”, Johnny Depp ha abbandonato il cast di “The Man Who Killed Don Quixote“, il progetto di Terry Gilliam basato sul popolare romanzo di Miguel de Cervantes, autore tra i più popolari della letteratura spagnola del 1500.

Depp verrà rimpiazzato da Ewan McGregor, attore scozzese che si metterà nei panni di Sancho Panza, uno dei protagonisti del romanzo in questione. Il regista è decisamente entusiasta del nuovo ingaggio, ha infatti affermato che:

“Ewan è migliorato nel corso degli anni, in lui c’è tanta energia vivace, una qualità che non ha mostrato recentemente e adesso è arrivato il momento per farlo. Ha un fantastico sense of humour ed è un attore meraviglioso. Può essere entusiasta come un ragazzino ma anche pieno di charme. Quando sorride è in grado di fare sciogliere chiunque gli stia attorno. Ha la stessa forza di una bomba nucleare”.

“The Man Who Killed Don Quixote” era entrato in produzione nel 2000, anno nel quale Depp aveva iniziato le riprese. Purtroppo il set è stato ai tempi devastato da un uragano e il progetto era stato sospeso.

Le nuove riprese inizieranno a settembre: saprà McGregor non far rimpiangere al pubblico la mancata presenza di Depp nel progetto?