Neanche il tempo di lavorare serenamente sul progetto del remake del Ranger solitario, adattamento della leggendaria serie TV americana degli anni ’50, che a Johnny Depp arrivano altre proposte a scombussolare tutto. Si tratta di un altro mito della cultura popolare: il mago di Oz.

Secondo Hollywood Reporter il fascinoso attore potrebbe accettare la parte rifiutata da Rober Downey Jr. per il Oz: the Great and powerful, prequel della storia di Lyman Frank Baum diretta da Sam Raimi.

Nella pellicola, Depp dovrebbe interpretare il ruolo di un venditore di olio di serpente (nell’Ottocento si credeva avesse qualità eccezionali, ma negli Stati Uniti è sinonimo di cialtrone, di stregone) che entra a Oz con una mongolfiera e si innamora di Glinda la strega buona.

La cosa incredibile è che se Depp accettasse, toglierebbe le castagne dal fuoco alla Disney, ma fino a un certo punto, perché è anche produttrice di Lone Ranger, per il quale Depp interpreta il ruolo di Tonto.

Ma c’è di più. Posticipare il film sul ranger finirebbe per frapporsi con la promozione del quarto episodio di Pirati dei Caraib e questa primavera l’attore sarà comunque impegnato nelle riprese del prossimo film di Tim Burton, Dark Shadow.

Così, è proprio il film sul  mago di Oz che rischia di diventare un “film maledetto”, uno di quei strani casi in cui sembra impossibile riuscire a concluderlo. “Maledetto” come l’attore a cui si è chiesto di risolvere il problema.

Di seguito una galleria di immagini provenienti da Pirati dei Caraibi 4, con protagonista Johnny Depp, che arriverà nei cinema il 20 maggio.