Jovanotti ha pubblicato ieri, martedì 24 novembre, la raccolta Backup. L’artista ha voluto fare il punto della situazione sui primi 25 anni della sua carriera, con un album speciale uscito in tre edizioni differenti: in doppio cd, in quadruplo CD deluxe e in edizione limitata un super box con 7 cd.

=> Scopri Jovanotti a New York

Galleria di immagini: Jovanotti

Jovanotti è tornato con il nuovo singolo Tensione Evolutiva, singolo di lancio della sua raccolta Backup. Lorenzo ha spiegato la scelta di guardarsi alle spalle nel corso di un’intervista concessa a La Stampa, annunciando anche il ritorno negli stadi con un tour previsto per l’estate 2013:

«Subito ho detto “La raccolta no”, poi ho pensato che Safari è una trilogia che dovevo portare a compimento, e mi è venuto il concetto di Backup che significa archiviare ma anche liberare spazio nell’hard disc. Ne avevo bisogno anche nella mia vita. Il tour negli stadi è il massimo che uno come me possa desiderare.»

Jovanotti ha anche parlato dei suoi piani americani:

«Un’etichetta indie mi ha proposto di fare un disco laggiù, e ha voluto disponibilità continua. Mia figlia Teresa è alla prima superiore, abbiamo trovato la scuola adatta, siam partiti tutti e tre, così lei impara bene l’inglese e io faccio il mio lavoro. Mi piacerebbe entrare nel circuito dei loro concerti, ma non voglio stare lì. Mi piacerebbe anche imparare a scrivere in inglese, sennò resto sempre di nicchia.»

Non solo musica, però. Lorenzo Cherubini ha anche parlato di politica, dichiarando di essere a favore di Matteo Renzi:

«No, è moderno. Per me cambiare è la cosa più importante sempre. Mi piacerebbe vedere questo tentativo in atto, di un uomo di 37 anni con una grande responsabilità. Gli uomini che hanno ricostruito il Paese dopo la Guerra, penso a Moro o Berlinguer, avevano 30 anni. I vecchi suggeriscano, ma l’energia la danno i giovani.»

=> Leggi le ultime novità su Jovanotti

Di seguito vi proponiamo il video, diretto da Gabriele Muccino, dell’ultimo singolo di Jovanotti, Tensione Evolutiva.

Fonte: La Stampa