Steven Soderbergh ha presentato ieri al Festiva del Cinema di Berlino il suo ultimo film Side effects: un thriller alla Hitchcock con protagonisti Rooney Mara e Jude Law. E pare che dopo quest’ultima fatica il premiato regista si prenderà una pausa dal grande schermo.

=> Scopri i film in gara alla Berlinale: The look of Love e Lovelace

Galleria di immagini: Side Effects a Berlino

Side Effects segue la storia di una giovane coppia di New York, Rooney Mara e Channing Tatum, quest’ultimo non presente alla première. La loro relazione viene messa alla prova quando la ragazza inizia a prendere dei medicinali che le sono prescritti dal suo psichiatra, il Dr. Banks alias Jude Law.

Da quel momento seguono una serie di svolte e colpi di scena, incentrati sul tema della psicologia e del complotto farmaceutico. Nella prima parte si segue il punto di vista della donna, Emily, nella seconda quello della psichiatra. Nel film anche Catherine Zeta-Jones. Alla conferenza stampa, Steven Soderbergh ha detto del film:

=> Scopri i film di apertura della Berlinale 2013

«Mi piaceva l’idea di fare un thriller ora che mi avvicino al tramonto della mia carriera. Per quanto sia lunga la mia pausa volevo che le ultime cose fossero divertenti da fare e da guardare.»

Il film, uscito nelle sale statunitensi la settimana scorsa ma senza ancora un rilascio italiano, vede la sceneggiatura di Scott Burns, The Bourne Ultimatum, che ha dichiarato di aver voluto sovvertire tutte le regole per sorprendere il più possibile lo spettatore. Side Effects è nella selezione ufficiale dei film in gara al Festival di Berlino.

Fonte: Deadline