Era quello che tutti i suoi detrattori aspettavano, e che la sua casa discografica temeva più di ogni altra cosa: la voce di Justin Bieber sta cambiando. Con l’arrivo della pubertà sembra, infatti, che la voce del cantante stia diventando più baritonale, con il conseguente rischio per Justin di non riuscire più a raggiungere i suoi soliti acuti.

Non c’è da preoccuparsi, però. Secondo News of the World, il giovane canadese, avrebbe già assoldato uno specialista che gli insegni a dominare la voce anche quando gli ormoni avranno la meglio. Del resto, se è vero che quando si è un normale sedicenne tutto quello che si può fare è affrontare la pubertà e tutto l’imbarazzo che ne deriva, la cosa è ben diversa quando sei uno dei cantanti più famosi del mondo.

Una fonte ha dichiarato al quotidiano americano che Justin si è rivolto a uno specialista:

Justin sta crescendo più lentamente rispetto a molti altri ragazzi, per cui la sua voce ha iniziato a cambiare solo ora. Tuttavia sta lavorando con il migliore nel campo, uno specialista chiamato Jan Smith, per assicurarsi di tenere la voce sufficientemente a riposo, per quanto ciò sia difficile per una pop star. È la stessa persona che ha lavorato con Usher quando anche lui ha avuto lo stesso problema.

Del resto, già in passato Just aveva dichiarato di non preoccuparsi troppo per l’arrivo della pubertà, visto che, comunque, ogni ragazzo prima o poi ci deve passare. Allo stesso tempo, si era detto scioccato del cambio di voce e della crescita dei peli, che lo potrebbero allontanare dallo stile amato dalle bieberine. Certo, la cosa potrebbe incidere sulle sue canzoni, ma non c’è nulla che un buon vocal coach non possa risolvere. Il cantante ha anche voluto precisare che la cosa non lo fermerà certo dal cantare.