Come ogni anno è arrivata la lista delle 100 persone più influenti del mondo stilata dal prestigioso magazine Time e in questo 2011 sono arrivate anche diverse sorprese. Oltre ai nomi dei soliti noti, da Barack Obama a Oprah Winfrey, troviamo infatti alcune novità, come i giovani attori Chris Colfer e Blake Lively, la giovanissima popstar Justin Bieber e un solo italiano: Sergio Marchionne.

Al primo posto della lista, Time ha incoronato come persona più influente del 2011 l’egiziano Wael Ghonim, manager di Google e blogger diventato il simbolo della rivolta contro l’ex presidente d’Egitto Hosni Mubarak. Dietro di lui troviamo quindi l’economista premio Nobel Joseph Stiglitz e l’Ad di Netflix Reed Hastings.

Galleria di immagini: I 100 più influenti di Time 2011

Tra i primi dieci anche nomi più attesi, come il creatore di Facebook Mark Zuckerberg (sesto), la cancelliera tedesca Angela Merkel (ottava) e il controverso Julian Assange (nono). In mezzo a loro, spunta a sorpresa al quarto posto la comica del Saturday Night Live e della serie TV “Parks and Recreation” Amy Poehler.

Ma questa non è l’unica sorpresa del Time. Tra gli altri nomi presenti nell’ambita lista troviamo infatti il 17enne Justin Bieber, popstar amatissima dai più giovani, e la 21enne Mia Wasikowska, protagonista di “Alice in Wonderland”. In classifica anche Chris Colfer, icona gay grazie alla serie musical “Glee“, e Blake Lively, icona fashion grazie al telefilm “Gossip Girl”.

Unico italiano presente in classifica non è Silvio Berlusconi, bensì l’amministratore delegato della FIAT Sergio Marchionne, che ha superato persino il presidente degli Stati Uniti Barack Obama (soltanto 86esimo, di molto dietro alla moglie Michelle, 22esima). Tra gli altri presenti in classifica anche gli attori Colin Firth, Matt Damon e Mark Wahlberg, il calciatore Lionel Messi, lo stilista Tom Ford, il cantante Bruno Mars, il creatore della serie TV “Mad Men” Matthew Weiner, Hillary Clinton e, insieme, il principe William e la futura moglie Kate Middleton.