Che la vita di Justin Bieber sia stata tutt’altro che facile è ormai noto a tutti. Ma la giovane star ha deciso di rendere partecipe il suo pubblico dei problemi che sua madre ha avuto in passato, legati all’abuso di alcol e di droghe.

Il cantante sedicenne si è confessato sul quotidiano inglese “Guardian”, che ha riportato alcune sue frasi che riassumono il dramma che ha coinvolto Pattie Mallette e, inevitabilmente, Justin, orgoglioso del fatto che lei sia riuscita a superare tutte le sue dipendenze proprio per amore del figlio.

Mia madre non era la migliore delle persone. Voglio dire, lei era una brava persona, ma ha fatto degli errori, beveva, ha probabilmente fatto uso di droga, e lei me ne ha parlato, perché ha detto di aver fatto cose negative a sufficienza per tutti e due.

L’esperienza della mamma è servita al cantante canadese per tenersi lontano da droga e alcol, infatti è lui stesso a parlare di quanto questa vicenda lo abbia fatto maturare, facendogli prendere consapevolezza della fragilità delle persone, e del male che ci si fa cadendo in certe situazioni.

Io non ho bisogno di fare certe cose, perché lei lo ha già fatto. Il fatto è che ha cambiato totalmente la sua vita per causa mia. Quando sono nato ha smesso di fumare, di bere, lei ha fatto tutto per me.

Un discorso che non tutti i sedicenni sarebbero in grado di fare, ma Bieber riesce a parlare serenamente anche dei suoi disturbi da deficit di attenzione.

Devo solo fare tre ore di lezione in un giorno, che è buono. Ho un piccolo disturbo, se non ho capito qualcosa, e mi annoio, non riesco a prestare attenzione.