Justin Bieber è morto. La notizia potrebbe far andare in delirio milioni di fan, se non fosse che si tratta solamente di una puntata di “CSI: Scena del crimine“.

La giovane star canadese, infatti, è tornata a vestire i panni di Jason McCann, come protagonista di un’originale puntata del telefilm americano, andata in onda qualche sera fa negli Stati Uniti, e presto visibile anche in Italia.

Galleria di immagini: Justin Bieber muore in CSI

“CSI: Scena del crimine”, in onda dal 2000, ruota intorno alle indagini della squadra del turno di notte della polizia scientifica di Las Vegas. La ricerca delle prove per risolvere crimini e scovare i loro esecutori è il principale scopo della squadra, che si avvale di tutti i mezzi offerti dalla tecnologia, dalla scienza e dall’intelligenza dei membri del gruppo.

La puntata in questione, dal titolo “Targets of Obsession“, vede Bieber nuovamente nei panni di Jason McCann, un adolescente finito nei guai con le autorità.

Bieber aveva già interpretato l’adolescente difficile McCann in un primo episodio, ma questa volta avrà meno fortuna. In seguito a uno scontro a fuoco con la polizia, a cui proprio lui ha dato inizio, Bieber-McCann viene circondato e poi colpito da armi da fuoco. Muore infine in un lago di sangue.

Pare poi che il regista, divertito dalla possibilità di uccidere l’idolo di tutte le ragazzine, abbia girato anche una seconda “morte”, in cui il giovane si toglierebbe la vita da solo pur di non finire nelle mani dei poliziotti.

Il video della sparatoria è già su YouTube e sta riscontrando un successo incredibile. È proprio a YouTube, d’altronde, che il giovane canadese deve tutto il suo successo, essendo stato scoperto tramite i suoi video caricati sul portale.

Il primo episodio di “CSI – Scena del Crimine” con Justin Bieber andrà in onda su Fox Crime (SKY) il 3 marzo alle 21.