Finalmente è arrivato il tanto atteso giorno del matrimonio del secolo tra William e Kate, che si è celebrato alle 12, ora italiana, nell’abbazia di Westminster.

Il matrimonio tra il principe William e la giovane coetanea Kate Middleton, conosciuta all’università e già amatissima dal popolo inglese, trova un riscontro positivo nel mondo e un consenso quasi univoco, tale che adesso i bookmaker già scommettono che i due reali avranno un figlio già nel 2012.

Galleria di immagini: Royal Wedding, le foto

In un giorno così importante, le scommesse impazzano e gli argomenti oggetto di scommesse sono i più vari: l’abito di Kate, il cappellino, i figli. Da giorni i bookmaker inglesi si sono scatenati a raccogliere scommesse su ogni particolare che riguarda l’evento più importante del 2011 per la Gran Bretagna e sugli argomenti più disparati che riguardano la futura vita della coppia reale.

Le scommesse sul primo figlio dei novelli sposi danno una forte quotazione per l’anno prossimo (previsto per il 2012 il primo parto, dato a 2.25 dalla maggior parte degli allibratori e sale a 2.50 per il 2013), e una piccola parte scommette sul 2014 e sul 2015 (dati a 5.50 e 6,00) come data probabile per il lieto evento.

Ma i numeri che riguardano il Royal Wedding e la coppia dei nuovi Duchi di Cambridge non sono solo quelli delle scommesse: la cerimonia nuziale ha registrato una platea di spettatori da record. Il matrimonio reale è stato seguita dalla platea più grande di sempre. Infatti, secondo gli operatori televisivi, il Royal Wedding trasmesso in diretta televisiva in tutto il mondo ha avuto un’audience vicina di circa 2 miliardi di spettatori, raddoppiando il numero degli spettatori del matrimonio di Carlo e Diana del 1981.

Televisione a parte, le nozze di William e Kate rappresentano sicuramente l’evento multimediale più imponente del 2011, con dirette live, Twitter, Facebook e un canale ufficiale YouTube dedicato. Resta solo da aspettare la Beatificazione di Karol Wojtyla del prossimo 1 maggio, l’unico evento che potrebbe oscurare tale record.