In pieno clima natalizio la Duchessa di Cambridge Kate Middleton, di rosso vestita, ha fatto visita all’evento organizzato all’Anna Freud Centre di Londra proprio in occasione delle imminenti festività: durante il suo incontro, tra abbracci e sorrisi la Duchessa ha condiviso con un bambino la sua passione per una squadra di calcio che, quasi a sorpresa, non è la stessa tifata dal Principe William.

Kate ha infatti rivelato di tifare il Chelsea, mentre è risaputo come William sia un gran sostenitore dell’Aston Villa: “Ci siamo dati il cinque perché lei è tifosa del Chelsea come me” ha dichiarato il bambino “adoro le persone che supportano il Chelsea”. Una “preferenza”, quella di Kate, che con molta probabilità è stata influenzata dalla sua famiglia in quanto anche lo zio Gary Goldsmith sarebbe un fan della stessa squadra.

Per quanto riguarda l’outfit Kate Middleton ha indossato un abito già visto: firmato Alexander McQueen e di rosso fuoco, la Duchessa lo avrebbe già sfoggiato in due occasioni, la prima nel 2012 in occasione del Giubileo di Diamante della Regina Elisabetta (per il suo 60esimo anno di regno) e poi ancora nel febbraio del 2014 in occasione di un evento tenutosi a Buckingham Palace. Questa volta, però, Kate ha abbinato l’abito con gonna plissettata a delle scarpe non qualunque bensì a un paio di Mulberry a punta e in camoscio nero, le sue preferite.

The Duchess of Cambridge today made a return visit to The Anna Freud Centre in London to join the Centre’s Family School…

Posted by The British Monarchy on Martedì 15 dicembre 2015

Durante l’incontro la Duchessa, oltre ai lavori con collage natalizi e il legame speciale creato con l’amico di squadra, Rjay, si è anche cimentata con le sue doti musicali suonando dei bonghi a ritmo di We Will Rock You dei Queen: nonostante il vestito che le impediva di muoversi perché troppo stretto Kate è riuscita comunque nel suo intento “ha davvero un buon ritmo” ha dichiarato l’educatrice di musica, Jude Winwood, lì presente “è stata coinvolta alla fine ma le ho dato alcuni segnali. Sapeva cosa le veniva chiesto di fare”.

Questa non è la prima volta che la Duchessa ha visitato il centro Anna Freud, che si prende cura di bambini che possiedono dei problemi mentali: lo scorso settembre, infatti, Kate si è recata nella struttura per un’altra visita, dimostrando ulteriormente quanto le sia vicina la causa.

(Kate)Riesce a stabilire un contatto veramente speciale con i bambini” ha dichiarato l’amministratore esecutivo del centro Peter Fonagy, “tutti pensano che lei sia fantastica, è la loro Principessa. E tutti volevano abbracciarla. […] Non è l’unica Reale, ma è l’unica celebrità a fare qualcosa per la salute mentale dei bambini, non è una causa popolare. Se lo fosse ci sarebbe una coda di loro qui fuori”.

Lo stesso ha definito Kate “coraggiosa” perché “è molto più facile far finta che i bambini non abbiano problemi di salute mentale e sono tutti felici. Lei è qui per rappresentare i loro interessi e chiamarci tutti per fare qualcosa a riguardo”.