Gli occhi del mondo sono ormai puntati su Kate Middleton e sull’imminente nascita del terzo Royal Baby: quello che però in molti forse non sanno è che la Duchessa di Cambridge, anche in quell’occasione, dovrà seguire un rigido protocollo reale. Secondo la tradizione della Royal Family inglese, infatti, ci sarebbero delle regole molto precise da rispettare al momento della nascita di un nuovo membro reale.

E se fino ad oggi William e Kate sembrano essersi attenuti scrupolosamente all’etichetta, fatta eccezione per pochissimi dettagli, solo tra poco scopriremo come si comporteranno i neo-genitori alla nascita del terzogenito, di cui ancora ad oggi non si conosce il sesso, né quale sarà il nome scelto.

Recentemente è stato il magazine The Sun a rivelare quelli che sono i punti fondamentali del protocollo reale riguardo alle nuove nascite.

Ecco allora le regole che Kate dovrebbe rispettare per l’arrivo del terzo Royal Baby.

  • La prima persona da informare. Secondo la tradizione, la prima ad essere informata del lieto evento deve essere la regina Elisabetta. Anche in occasione della nascita di George, il principe William le telefonò per comunicarle la notizia. In seguito, l’annuncio ufficiale viene esposto all’esterno di Buckingham Palace su un cavalletto.
  • Il ruolo del banditore. Secondo un’antica tradizione che risale al Medioevo, a quando cioè molte persone non sapevano ancora leggere, la notizia della nascita del Royal Baby viene letta alla città da un banditore. Tony Appleton fu incaricato di leggere la notizia della nascita del piccolo George prima e della sorellina Charlotte dopo.
  • Il parto in casa. Secondo l’etichetta reale, Kate Middleton dovrebbe partorire in casa. La duchessa di Cambridge non ha seguito il protocollo per la nascita dei principini, preferendo partorire in ospedale ma, secondo rumors recenti, potrebbe invece decidere di dare alla luce il terzogenito a Kensington Palace.
  • Il papà non può entrare in sala parto. Qualunque luogo la duchessa di Cambridge scelga per partorire, non le sarà possibile avere William al suo fianco. Da protocollo reale infatti gli uomini non possono assistere al parto.
  • Ostetriche… top secret. Infine, il personale che seguirà Kate Middleton durante il parto non potrà in alcun modo rivelare informazioni o dettagli circa il Royal Baby. Le ostetriche, infatti, sono tenute a firmare un patto preliminare di rigoroso riserbo.