Kate Middleton non sarà la damigella d’onore di Pippa Middleton: perché? I motivi non sarebbero legati a una questione di rivalità tra sorelle ma a una secolare tradizione britannica, che si è mantenuta viva e vegeta fino ad oggi, soprattutto all’interno della famiglia reale. Pippa Middleton convolerà a nozze a maggio 2017 con James Matthews, milionario londinese, ed è impegnata nei preparativi per il matrimonio. Fonti vicino alla famiglia reale avevano confermato che Kate Middleton volesse aiutare la sorella nell’organizzazione, ma restando dietro le quinte per non distogliere l’attenzione dalla sorella. Anche questo avrebbe spinto la Duchessa di Cambridge a rinunciare al ruolo di damigella.

Tuttavia, in realtà la rivalità tra sorelle non sembra essere il vero motivo per cui Kate non sarà la damigella d’onore di Pippa. Secondo Tom Sykes, esperto della famiglia reale e giornalista per il Daily Beast, il motivo è molto più semplice e avrebbe a che fare con le antiche tradizioni britanniche, a cui, si sa, gli inglesi, soprattutto quelli dei ceti aristocratici, sono particolarmente legati tutt’oggi.

La tradizione britannica impone che le damigelle debbano sempre essere nubili e più giovani della sposa; infatti molte spose aristocratiche britanniche scelgono le bambine come damigelle”, ha scritto Tom Sykes. La tradizione è stata rispettata nel caso del matrimonio di Kate Middleton con il Principe William, in quanto Pippa è più giovane di due anni rispetto alla sorella.

Anche se sarebbe bello vedere nuovamente le sorelle Middleton in bianco (anche se a parti invertite rispetto al 2011), è quindi probabile che la tradizione sia la giustificazione perfetta per evitare che la Duchessa di Cambridge, anche se involontariamente, “rubi” la scena a Pippa nel suo “grande giorno”. Chissà che invece la scelta non ricada sul Principe George e sulla Principessa Charlotte… ce li vedete vestiti rispettivamente da paggetto e con una corona di fiori in testa mentre si dirigono verso l’altare?