Non sono passati neanche due mesi da quando il Principe William ha chiesto ufficialmente in sposa la bella (e invidiata) Kate Middleton, e già si moltiplicano le copie dell’ormai famoso anello di fidanzamento.

Il gioiello, indossato un tempo anche dalla principessa Diana, è uno zaffiro blu tempestato da 14 brillanti. Un pezzo unico, ma non di certo immune da imitazioni. Un vero e proprio oggetto di culto riprodotto in ogni parte del mondo.

Galleria di immagini: anello fidanzamento William-Kate

A soli 39 euro, un prezzo assai più modico di quello dell’originale che si aggira sulle 30.000 sterline, si può acquistare la riproduzione realizzata dal designer americano Kennet Jay Lane, in ottone, con finitura argentata e caratterizzata da una pietra centrale effetto zaffiro, contornata da una corona di zirconi.

Ancora più economiche le versioni cinesi. D’altronde si sa, i cinesi sono dei veri artisti dell’imitazione. Stando al quotidiano China Daily, la copia dello zaffiro tempestato di brillanti è disponibile a un prezzo che varia dai 3 ai 50 yuan (0,34-5,76 euro) a seconda dei materiali usati.

Ad andare a gonfie vele sono soprattutto gli affari delle fabbriche di Yiwu, nella provincia orientale di Zhejiang, dove l’anello viene riprodotto con piccole modifiche nella misura o nel disegno, in modo da non violare il copyright.

Le richieste di fornitura del tanto desiderato gioiello arrivano dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e da altri paesi europei. Un vero e proprio boom di vendite, dunque, per le copie del sigillo d’amore più imitato al mondo. Come se bastasse un anello a farci sentire tutte un po’ principesse.