Evento di beneficenza per Kate Middleton, il Principe William e il Principe Harry: i tre reali hanno fatto un’apparizione pubblica a Londra in occasione del World Mental Health Day. Si è trattata del primo impegno ufficiale della Duchessa di Cambridge dopo il ritorno dal Canada, dove è stata in visita con tutta la famiglia.

Come sempre, Kate Middleton è stata al centro della scena per il suo stile e la sua eleganza. La trentaquattrenne indossava un vestito al ginocchio rosa a stampe floreali di Kate Spade, del prezzo di 428 sterline, con décolleté in camoscio beige, senza giacca nonostante le temperature autunnali della capitale.

Il trio reale si è recato al County Hall di Londra dove si teneva un evento per pubblicizzare il problema delle malattie mentali. Dopodiché, William, Kate e Harry si sono diretti al London Eye con ragazzi e bambini che hanno sofferto di problemi psicologici e hanno avuto il coraggio di condividere le loro esperienze con gli altri.

Fuori dal London Eye, la famosa ruota panoramica della capitale britannica, i tre sono stati accolti da Rosi Prescott, Deputato Lord Lieutenant di Lambeth, e da Davis Sharpe, Divisional Director of London Midway attractions, che gestisce l’attrazione turistica.

Una ragazza di 17 anni, Joanne Sibly, che è stata scelta per rappresentare Merlin’s Magic Wand – l’organizzazione no-profit che cerca di realizzare i desideri dei bambini che sono malati, anche terminali – ha donato un mazzolino di fiori a Kate Middleton. La Duchessa, insieme al marito e al Principe Harry, ha trascorso la giornata con delle persone che hanno combattuto con problemi psicologici per capire come sono stati aiutati e promuovere la consapevolezza verso questa tematica. Precedentemente, presso il County Hall, hanno incontrato dei giovani ragazzi e ragazze le cui vite sono cambiate grazie al supporto fondamentale da un parente, amico o collega.

Galleria di immagini: Gli abiti da sera più belli di Kate Middleton

In particolare, Kate Middleton ha speso molti minuti parlando con Richard McGhee e sua mamma Sharon sulla malattia mentale nei servizi emergenziali; la Duchessa ha anche rivelato loro di ascoltare spesso i racconti del Principe William a proposito di quello che ha visto durante i turni come pilota d’ambulanza aerea. “È un bene poter parlare con la Duchessa di Cambridge”, ha detto Richard McGhee, “non perché lei è una reale, ma perché può porre l’attenzione sul problema della malattie mentali”.