La voglia di Kate Middleton di far crescere i suoi figli, la piccola Charlotte e il principe George, come due bimbi qualsiasi, e non come eredi al trono d’Inghilterra, sembra creare ancora tumulto, se non panico, nella famiglia reale, prima di tutto nella veneranda e conservatrice regina Elisabetta II. Il fatto, poi, che il principe William concordi con la moglie sull’educazione e sulle scelte migliori per i figli non fa che rendere ogni azione e ogni decisione perentoria, definitiva, un precedente che diventa abitudine, nuova quotidianità.

Dopo aver rivoluzionato il Natale, ignorando tutta una serie di norme sul galateo previsto dalla monarchia per orari, cambi d’abito e presenza dei bambini a tavola, pare che Kate Middleton abbia deciso di invitare i compagni dell’asilo montessoriano frequentato da George a “casa”, cioè ad Anmer Hall e a Kensington Palace.

Come è noto, infatti, il principe George finite le vacanze invernali ha iniziato a seguire le lezioni, accompagnato nell’inserimento da tata Maria Borrallo, presso la scuola materna Westacre Montessori a Norfolk. In classe con lui ci sono una ventina di bambini sotto i 5 anni, alcuni dei quali con bisogni speciali.

Pare che la Duchessa di Cambridge abbia invitato, come succede proprio nelle famiglie con bambini di tutto il mondo, i compagni di scuola di George per giocare insieme. Certo, immaginare un’orda di piccoli scatenati – pare che lo stesso George abbia un carattere molto vivace – tra mobili d’epoca, lampadari di cristallo, solenni soffitti, broccati e dipinti ottocenteschi potrebbe renderci solidali con le supposte preoccupazioni della regina Elisabetta II.

Tuttavia, probabilmente, Kate Middleton non sbaglia ad abituare George a una vita il più normale possibile (come quella, del resto, che vive papà William, che lavora come pilota di eliambulanza, con turni, piano di lavoro, compiti e orari simili a quelli di ogni altro impiegato).

Galleria di immagini: Principe George le foto più belle

Il principe George, infatti, è il terzo in linea di successione al trono, dopo il principe William, secondo, e nonno Carlo, che è l’erede della regina. Sapendo che la Elisabetta II per ora non ha nessuna intenzione di abdicare, che Carlo prenderà il suo posto in età avanza (compirà a novembre 68 anni) e che, ipoteticamente, William potrebbe salire al trono tra i suoi 40 e i 50 anni, il regno di George sembra davvero lontano. Meglio dunque abituarlo a una vita più attiva e inserita nella società, così deve aver pensato Kate, ma anche Lady Diana prima di lei per William e Harry.

Al di là di tutte queste speculazioni, in molti non hanno potuto evitare di farsi domande curiose come cosa mangeranno i bambini a merenda, o se Kate Middleton inviterà anche le mamme dei bambini per un tè o un aperitivo di vini e formaggi. Per le risposte speriamo che dai social degli invitati possa, in futuro, trasparire qualche indiscrezione che ci farà sentire ancora più vicina la famiglia reale inglese.