Il 20 ottobre, a Buckingham Palace, Kate Middleton parteciperà per la prima volta come “Sua altezza reale” a un banchetto di Stato. L’occasione, la visita del leader cinese Xi Jinping in Gran Bretagna, prevede un protocollo molto rigido, quello dei grandi eventi ufficiali, che lascia poco spazio – in fatto di look – all’elegante semplicità che caratterizza spesso gli outfit della Duchessa di Cambridge.

Galleria di immagini: Gli abiti da sera più belli di Kate Middleton

Tutti i membri femminili della famiglia reale, infatti, dovranno indossare abiti da sera, tiare e “family orders”, cioè delle spille con ritratti in miniatura dei sovrani circondate da diamanti e appuntate con un nastro sul petto. Si tratta di un tipo di abbigliamento molto elegante, che prevede non solo l’abito lungo ma anche gioielli di una certa importanza.

Se già sulla tiara che Kate sceglierà c’è un fitto mistero, non c’è da stupirsi che sia già partito anche il toto-abiti: guardando al passato e osservando l’abbigliamento della moglie del principe William, in occasioni più o meno eleganti che prevedevano l’abito lungo, si può fare qualche ipotesi sulla scelta del vestito per un evento tanto importante che senz’altro metterà la Duchessa sotto i riflettori.

Tutti gli appassionati delle vicende della famiglia reale inglese sanno, o dovrebbero sapere, che nel cuore di Kate Middeton ci sono due designer in particolare: Jenny Packham e Alexander McQueen.

La Duchessa di Cambridge ha scelto abiti dell’inglese Jenny Packham per moltissime occasioni eleganti prima, durante e dopo le sue gravidanze: indimenticabili il vestito rosa pallido con paillette per la cena di gala del 10° anniversario di ARK nel giugno 2011, pochi mesi dopo il matrimonio; il vestito verde acqua intenso plissettato e con maniche corte in pizzo trasparente, indossato all’Olympic concert nel maggio del 2012; il vestito completamente ricoperto di paillette argentate con cui la duchessa ha fatto la sua prima apparizione sul tappeto rosso dopo la nascita del principe George; il vestito nero, semplice ed elegante indossato per la cena di gala di Action on Addiction nell’ottobre 2013; l’abito blu scuro scelto per il ballo del 600° anniversario dell’università St. Andrew.

È l’enfant terrible e l’hooligan della moda inglese l’altro stilista preferito di Kate, cioè Alexander McQueen, morto purtroppo suicida alla vigilia dei suoi 40 anni, nel 2010. Non solo la Middleton utilizza per molte occasioni abiti e tailleur firmati McQueen: ha scelto proprio una sua creazione come vestito da sposa per il suo giorno più bello. Sempre del designer l’abito leggiadro, color pastello, dalle curve morbide e con cintura e pochette argentate, che ha portato Kate Middleton alla conquista del tappeto rosso dei BAFTA a Los Angeles, ma anche il capolavoro di glamour bianco e oro per una cena ufficiale organizzata dal re e dalla regina della Malesia a settembre 2012.

Ci sono buone probabilità che, per sentirsi a proprio agio, Kate Middleton punti davvero su uno dei suoi stilisti preferiti. Per il colore la scommessa è ancor più ardua: possibile l’abbinamento in base al diadema. Il bianco argentato starebbe benissimo con tiare neutre come la Starthmore Rose Tiara, mentre un verde intenso richiamerebbe gli smeraldi della Grand Duchess Vladimir Tiara.