Kate Middleton come non l’avete mai vista: la Duchessa di Cambridge si è presentata a Kensington Palace, alla serata di incontro con bhutanesi e indiani residenti nel Regno Unito – premessa al tour che a breve porterà la coppia reale in India e Bhutan a partire da Bombay – con un abito blu a pois meraviglioso e fintamente casto, in quanto trasparente non solo sulle maniche, ma anche su due profonde finestre di tulle tra i seni e sulla schiena.

Galleria di immagini: Kate Middleton con l'abito blu Saloni

Il lungo e elegante abito indaco, chiamato con malizia “Mary illusion dot dress”, è parte della collezione pre-fall 2016 dello stilista indiano Saloni (approvato dalla Monarchia, visto che a corte si sono già viste sue creazioni), e si ispira allo stile vittoriano, con lunghe maniche a campana e collo alto a volant. Tutto nella norma, se non fosse per lo scollo davanti e dietro che, sebbene non si noti in un primo momento, stupisce non appena si comprende la trasparenza e dunque l’audacia insolita per Kate Middleton nell’indossarlo.

La Duchessa di Cambridge, tuttavia, con l’abito e le scarpe décolleté a punta in tinta firmate Rupert Sanderson, appare radiosa e sorridente. Non innamoratevi troppo di questo vestito da 498 sterline, però, perché non potrete averlo troppo presto visto che è attualmente esaurito.

Il gruppo di visitatori presenti a Kensington Palace comprendeva uomini d’affari, personalità di spicco del mondo della beneficenza e dei settori accademici: tra i volti più riconoscibili la modella di Burberry Neelam Gill, che ha fatto da apripista alle bellezze asiatiche nella moda internazionale.

Neelam Gill, la cui famiglia è originaria dello stato indiano del Punjab, ha raccontato: “Alla mia generazione William e Kate sono sempre apparsi freschi e accessibili, e li ho sentiti prima di tutto come persone. Vederli in coppia, poi, è stato davvero dolce”. La modella ha anche svelato che Kate le ha confessato di aver amato molto il cibo indiano, ma di doverne fare a meno in quanto William è un “nemico” delle spezie.

La coppia, che sarà in Oriente dal 10 al 16 aprile, seguendo tra l’altro le orme di Lady Diana che tanto amato l’India e tanto ha fatto per il paese grazie alle fondazioni da lei sostenute in prima persona, incontrerà anche a breve gli studenti bhutanesi e indiani iscritti al programma di borse di studio Chevening del Foreign & Commonwealth Office (FCO), un sistema di premi internazionali del Regno Unito volto allo sviluppo di nuove personalità leader per un mondo migliore.