Dopo due separazioni alle spalle e il rapporto controverso con l’organizzazione religiosa di “Scientology“, Tom Cruise è tornato nell’occhio del ciclone per l’ennesimo battibecco con l’ex compagna Katie Holmes.

L’attrice, che dopo la separazione nel 2012 si è ormai definitivamente allontanata da lui proprio a causa delle divergenze circa la setta frequentata dal divo hollywoodiano, sembra che non sia d’accordo sulla cifra mensile versata per il mantenimento della figlia Suri, di nove anni.

Galleria di immagini: Suri Cruise festeggia 9 anni

Attualmente il divo americano metterebbe a disposizione trentamila euro al mese per la ragazza, con cui ha rapporti sempre più sporadici, ma pare che a mamma Katie non basti questa cifra per crescere da sola sua figlia. Secondo il “Belfast Telegraph” l’attrice, infatti, avrebbe confessato agli amici di voler garantire un numero maggiore di viaggi alla ragazza, che intanto sta ricevendo un’educazione privata. Il problema principale della Holmes è che ultimamente sta lavorando solo per film a basso budget e che, quindi, non riesce a guadagnare quanto le basta per la crescita di Suri.

L’obiettivo di mamma Katie, quindi, è abbastanza chiaro: Cruise dovrà aumentare la cifra destinata alla figlia altrimenti l’attrice già ha deciso di agire per via legale grazie all’aiuto del padre, che si era occupato anche dell’accordo prenuziale registrato dai due attori prima del matrimonio. Dal canto suo la star di Hollywood non dovrebbe avere problemi in quanto ha appena indossato per l’ennesima volta i panni di Ethan Hunt nella saga di “Mission: Impossible” e dovrebbe aver raggiunto un patrimonio stimato in almeno trecento milioni di dollari.