Stanno facendo di tutto per rendere il loro matrimonio un evento di cui ricordarsi per molto tempo, ma contemporaneamente Katy Perry e Russell Brand non vogliono fare sprechi o approfittare di regali inutili. Ecco, allora, che alla sontuosità della cerimonia indiana di sette giorni, che si terrà alla fine di ottobre, si affianca la beneficenza e il rifiuto dello spreco. I futuri sposi hanno consigliato, infatti, a tutti gli invitati di non fare regali di nozze.

Le somme di denaro che Katy Perry e Russell Brand riceveranno da chi vorrà dargliele saranno, invece, devolute totalmente in beneficenza. Ecco le parole del comico britannico:

Katy ha un buon lavoro, io ho un buon lavoro. Ci sembra eccessivo chiedere altre cose. Quindi faremo qualcosa di più umano e utile con il denaro che le persone ci vorranno dare.

La coppia punta a un matrimonio tradizionale, con tutti i riti che esso comporta, e anche banale e quotidiano. Russell, infatti, ha continuato dicendo:

Sarà semplicemente come un matrimonio normale. Ci sarà un primo ballo, e molto di quel genere di cose, come in ogni altro matrimonio. Non è più interessante o meno spettacolare rispetto a qualsiasi altro matrimonio di nessuno. Sarà quindi molto bello, incredibile e meraviglioso, ma anche assolutamente banale.

Man mano che i dettagli vengono svelati, dunque, cresce l’attesa per le nozze indù di Katy Perry e Russell Brand i quali, come vi avevamo anticipato, hanno già invitato un centinaio di “eletti”, celebri e non, che per l’occasione dovranno tenersi liberi per almeno una settimana.