Katy Perry con la sua musica e con i suoi balletti sexy ha scandalizzato l’India. O perlomeno un avvocato indiano, indignato da una performance della cantante al punto da volerla citare in aula. La popstar avrà davvero esagerato con le sue mosse sensuali?

Katy Perry e il giocatore di cricket australiano Doug Bollinger si sono esibiti lo scorso aprile all’apertura della Indian Premier League con un balletto che a quanto pare non è stato gradito da tutti. K. Jebakumar, un avvocato indiano, non ha infatti apprezzato la loro esibizione e ha avviato le pratiche per una causa legale.

Galleria di immagini: Katy Perry con Robert Ackroyd

Jebakumar si è lamentato di come le mosse di danza dei due fossero “oscene e lascive” e inoltre “hanno distratto gli studenti che in quel periodo stavano preparando un esame”.

Secondo quanto riporta il tabloid britannico The Sun, comunque, Katy Perry e Doug Bollinger non sarebbero stati personalmente accusati, non ancora almeno, e non dovranno quindi essere presenti quando il caso verrà discusso da una corte indiana il prossimo 31 luglio.

Per la Perry si tratta di un nuovo contrattempo, dopo che negli scorsi giorni le è stato vietato dalla sua compagnia di assicurazione di indossare il suo particolare reggiseno a punta, quello mostrato nel video di California Gurls. Il motivo? Durante un concerto, i suoi capelli sono finiti incastrati nel meccanismo rotante del reggiseno.

Fonte: NME