Katy Perry in una nuova intervista ha parlato a ruota libera di vari argomenti interessanti, tra cui la sua presunta attrazione lesbo per Rihanna, l’influenza di Madonna sul suo stile e del matrimonio.

Katy Perry ha di recente presentato il suo film Katy Perry: Part of Me 3D a Londra ed è stata intervistata dal sito LGBT Pride Source. La cantante di I Kissed a Girl ha parlato dell’attrazione per le altre donne e in particolare per l’amica e collega Rihanna:

Galleria di immagini: Katy Perry con Robert Ackroyd

«Sapete, tutti mi chiedono del duetto con Rihanna e cosa succederà. Mi fanno questa domanda ogni volta che vengo intervistata. Ovviamente, vogliamo entrambe farlo e farlo alla grande. […] Io non discrimino alcuna forma di bellezza, non importa sotto che forma arriva, e Rihanna è splendida.»

Alla Perry è stato quindi chiesto se ha mai baciato un ragazzo gay e se le è piaciuto:

«Sì, l’ho fatto. È così divertente. Questo ragazzo con cui sono più o meno uscita al liceo, un fantastico ballerino di flamenco, era nel musical Fiddler on the Roof (Violinista sul tetto) con me e ci frequentavamo durante la produzione. Io avevo solo una piccola parte ma sono stata il suo primo bacio. Dopo 10 anni, o forse anche di più, ci troviamo fuori da questo posto chiamato Rasputin, un incredibile locale gay a Hollywood, e l’ho visto mentre si baciava con il mio stilista.»

Alla popstar è stato poi domandato se ha paura che l’influenza di Madonna sulla sua musica e sui suoi spettacoli possa diventare eccessiva, provocando rivalità come successo con Lady Gaga:

«No. Sono ispirata da tutti. E, sapete, penso che le regine amino fare un po’ di lotta tra loro ogni tanto. È una cosa che fa bene per i cocktail e per la conversazione.»

Infine, a Katy è stato chiesto un parere sul matrimonio per le coppie gay, visto che in sempre più stati sono ora possibili le nozze tra persone dello stesso sesso:

«È un’esperienza individuale per ognuno. Penso che puoi amare anche senza fare il grande passo, ma tutti meritano la possibilità di scelta e penso che l’uguaglianza sia molto importante.»

Fonte: PrideSource