All’epoca del suo debutto, nell’ormai lontano 1999, Matrix si rivelò in grado di attirare l’attenzione degli appassionati di cinema fantascientifico, miscelando sapientemente azione, tematiche di stampo filosofico e proponendo una visione tutt’altro che rassicurante dell’evoluzione tecnologica. I due sequel (Matrix Reloaded e Matrix Revolution) giunsero poi sul grande schermo forti di un hype senza precedenti, ma privi di quell’originalità che aveva contraddistinto la prima uscita. La trilogia potrebbe in futuro accogliere nuovi sviluppi, stando a quanto ipotizzato da Keanu Reeves.

L’attore, volto ormai universalmente noto come quello dell’eletto Neo, ne ha parlato durante un evento promozionale per la sua nuova pellicola “Henry’s Crime“, confessando di aver incontrato i due fratelli Wachowski durante le festività natalizie per discutere di un eventuale ritorno sul set. L’accoppiata di registi, con intenzioni decisamente ambiziose, si sarebbe anche avvalsa della consulenza di un esperto James Cameron, per capire fino a dove è possibile spingersi con l’utilizzo delle tecnologie 3D in Matrix 4 e Matrix 5.

Si tratta comunque al momento soltanto di rumor, sebbene la fonte sia decisamente affidabile. Un eventuale reprise della serie richiederebbe tempi di sviluppo e lavorazione tutt’altro che brevi, anche in considerazione del fatto che i Wachowski sono al momento impegnati a tempo pieno con Tom Hanks nella realizzazione di “Cloud Atlas“.