Quentin Tarantino sta pensando a una vera e propria trilogia dopo Bastardi Senza Gloria e Django Unchained, uscito da pochissimo in Italia. Il prossimo film si intitolerà Killer Crow e conserverà i topoi del western, sebbene sarà ambientato, come la prima delle pellicole sopracitate, durante la Seconda Guerra Mondiale.

=> Scopri il trailer di Django Unchained

Galleria di immagini: Attori di Quentin Tarantino

Ancora una volta una storia di sangue e di vendetta per Quentin Tarantino in Killer Crow: si è nel 1944, immediatamente dopo lo sbarco in Normandia. Un gruppo di soldati afroamericani veniva raggirato dall’esercito e decideva di uccidere i caucasici statunitensi sulla strada verso la Svizzera.

Questa storia doveva essere inclusa in Bastardi Senza Gloria, ma la pellicola era già di per sé lunga e densa di avvenimenti, così Tarantino decise inizialmente di farne una serie e alla fine invece ha deciso per un film. Il titolo rimarca il modo di indicare in tono razzista i neri in America: le Jim Crow Laws erano le leggi di segregazione razziale emanate tra la Guerra Civile e la metà degli anni ’60 del Novecento. Crow, che vuol dire corvo, è stato per molto tempo il modo di indicare gli afroamericani.

=> Scopri il ritiro di Quentin Tarantino

Tarantino non ha mai nascosto la sua propensione razzista, che nei suoi film diventa la parabola dell’americano medio, ma senza indulgere in una sorta di morale come avviene invece nei film di Spike Lee, pure efficaci anche se sul piano dell’educazione alla diversità. Tarantino si cimenterà quindi in un nuovo lavoro, in barba alle sue stesse dichiarazioni sul ritiro.

Fonte: Urbanpost.