I rapporti tra Taylor Swift e Kanye West erano già piuttosto tesi e ora, ad alimentare la benzina sul fuoco, ci ha pensato la moglie del rapper, Kim Kardashian, che ha accusato la popstar di essere “bugiarda” e “di voler fare la vittima”. Immediata è stata la risposta della cantante americana, infastidita da questi continui riferimenti alla sua persona da parte dei Kardashian-West.

Intervistata dal magazine GQ, la socialite americana ha dichiarato che Taylor Swift sarebbe stata a conoscenza del fatto che il testo di “Famous”, singolo estratto dall’ultimo album di Kanye West “The Life of Pablo”, contenesse una frase a lei rivolta: “Sento che io e Taylor potremo fare sesso/ Perché? Ho reso io famosa quella s*****a”.

“Lei ha approvato la frase. Sapeva che sarebbe uscita, ma all’improvviso si è comportata come se non ne sapesse niente”, ha dichiarato Kim Kardashian, riferendosi al discorso di accettazione di Taylor Swift agli ultimi Grammy Award. In quest’occasione, la popstar aveva invitato le giovani donne a non abbattersi e a non mollare a causa di quelle persone “che cercheranno di minimizzare il vostro successo o di prendere i meriti dei vostri risultati o della vostra fama”. Un chiaro riferimento, quindi, alla canzone del rapper.

Taylor ha dato l’ok. Rick Rubin era lì. Molte persone rispettabili nel mondo della musica hanno sentito quella conversazione e sapevano… non so perché lei tutto d’un tratto abbia cambiato versione”, ha continuato la protagonista del reality show “Keeping Up With The Kardashians”, “al telefono lei ha detto ‘Quando sarò sul red carpet dei Grammy, tutti crederanno che io sia contro questa canzone, ma io riderò e dirò che era uno scherzo e che io ero sempre stata d’accordo’. Ma poi, ai Grammy, ha ridicolizzato mio marito per giocare ancora una volta la parte della vittima”.

Taylor Swift, dal canto suo, ha immediatamente voluto rispondere a queste accuse. Un rappresentante dell’interprete di “New Romantics” ha rilasciato il seguente comunicato: “Taylor non ha niente contro Kim Kardashian e capisce quanta pressione debba subire Kim e che lei stia solo ripetendo quello che le viene detto da Kanye West. Tuttavia, questo non cambia il fatto che tutto quello che ha detto Kim sia non corretto”. Secondo la versione della cantante, “Kanye West e Taylor hanno parlato al telefono solo una volta mentre lei era in vacanza con la famiglia a gennaio 2016. Taylor non ha mai negato che ci sia stata una conversazione, nella quale Kanye West le ha chiesto di rilasciare una canzone su Twitter, richiesta che lei ha declinato”.

Nello stesso comunicato, Taylor Swift ha smentito di essere a conoscenza del fatto che la parola offensiva riferita a lei sarebbe stata usata. “Una canzone non può ricevere approvazione se non è stata ascoltata. Kanye West non ha mai suonato la canzone a Taylor Swift. Taylor l’ha ascoltata la prima volta quando tutti gli altri e si è sentita umiliata. Kim Kardashian sostiene che Taylor e il suo team fossero a conoscenza di quanto era stato registrato ma non è vero e Taylor non capisce perché Kanye West, e ora Kim Kardashian, non la lascino in pace”.

Galleria di immagini: Grammy Awards 2016: i look più belli del red carper