Kim Kardashian è la regina americana dei reality show e dei social: dal suo programma Keeping Up With The Kardashian al suo profilo Instagram, la socialite ama condividere ogni aspetto della sua vita, svelare i suoi trucchi di bellezza nonché mostrare il suo corpo. Tuttavia, non è oro tutto quel che luccica. La moglie di Kanye West questa volta è intervenuta per parlare della psoriasi che l’ha colpita e di come convive con questa malattia.

La psoriasi è infatti un’infiammazione cronica della pelle che si presenta con eritemi di colore rossastro, sovrapposti da squame bianche. Sebbene non sia né contagiosa né infettiva, molte persone che soffrono di questa malattia vivono male la loro condizione, anche perché, oltre al fastidio fisico provocato, sono spesso sottoposte ai pregiudizi della gente.

Kim Kardashian ha scoperto di soffrire di psoriasi nel 2010 – anche la mamma Kris ne ha sofferto – e lo aveva rivelato durante una puntata del suo reality show nel 2011. Tuttavia, solo ora la 35enne americana è tornata a parlare della sua malattia, condividendo una foto sul suo sito internet che la ritrae in costume. L’immagine, senza ritocchi, mostra le macchie rosse sulle gambe. “Non cerco di coprirle più di tanto adesso”, ha scritto Kim, “a volte sento che questo è il mio grande difetto e tutti ne sono a conoscenza, quindi perché nasconderlo?”

“Tutti coloro che soffrono di psoriasi hanno sintomi diversi: a volte gli sfoghi provocano un gran prurito, a volte si sgretolano. I miei si scatenano per varie ragioni. Spero sempre in una cura, certo, ma nel frattempo, sto imparando ad accettare che è parte di me”, ha continuato Kim Kardashian. Al momento, infatti, non esiste una cura in grado di far guarire dalla psoriasi, anche se si può cercare di alleviare i sintomi con una dieta alimentare specifica e applicando una crema al cortisone ogni sera.

La socialite, inoltre, una volta ogni due-tre anni fa delle iniezioni di cortisone nel suo fondoschiena ed è questa la ragione che ha portato molti a pensare che qualche anno fa si fosse fatta impiantare delle protesi per evidenziare il suo famoso lato B.