Kristen Stewart con la sua relazione insieme a Rupert Sanders, ha rischiato di distruggere non solo la sua storia con Robert Pattinson, ma anche di rovinare se stessa. Parola di un ex collega del regista di Biancaneve e il Cacciatore, che si chiede cosa la giovane e lanciatissima attrice possa aver visto in lui.

Galleria di immagini: Kristen Stewart alla sfilata di Balenciaga

Kristen Stewart ha tradito Robert Pattinson con Rupert Sanders, lasciando sbalorditi tutti i fan della saga di Twilight. Stando ora a sentire l’opinione di una persona che ha lavorato con il regista in passato, si stenta ancora più a capire i motivi per cui l’ha fatto. Dalle parole dell’ex collega, il regista appare infatti tutto fuorché un principe azzurro.

Un ex collega di Sanders ha raccontato al sito di gossip HollywoodLife:

«Non capisco cosa Kristen Stewart abbia visto in Rupert. Non capisco cosa Liberty (Ross, la moglie di Sanders) veda in lui (o abbia visto in lui). Quando ho lavorato con lui, usava sempre un linguaggio scurrile, dicendo parole come “str***a” e facendo scherzi crudeli. Ha un ego davvero enorme. […] Quando ho sentito che Kristen si era descritta come una “str***a misterabile” ho immediatamente pensato a Rupert e all’impatto che deve aver avuto su di lei. È disturbante e strano che una giovane donna bella e di successo usi quella parola per parlare di se stessa.»

Stando alle parole dell’uomo, Rupert Sanders ha avuto una pessima influenza sulla Stewart, che però ora sembra pronta per riaggiustare le cose con Robert Pattinson. Cosa pensate possa aver visto Kris nel regista di Biancaneve e il Cacciatore?

Fonte: HollywoodLife