Negli Stati Uniti si discute della possibilità di fare un film sull’orribile vicenda di una giovane donna accusata di aver ucciso nel 2008 la figlia di due anni, e su cui è ancora in corso il processo. E in un ipotetico film c’è chi ha suggerito che la parte sia interpretata da Kristen Stewart.

È un caso che sta facendo discutere ormai da tre anni, quello di Anthony Casey, una ragazza di 25 anni, la cui figlia di quasi tre anni è sparita nel 2008 per poi essere ritrovata morta qualche mese dopo. La madre è stata subito accusata di omicidio e messa in carcere, con l’ipotesi di aver ucciso la figlia per tornare alla vita spensierata di prima.

Galleria di immagini: Kristen Stewart raggiante dopo yoga

Con il processo iniziato da poco è difficile che le dichiarazioni di Marisa Guthrie, giornalista di Hollywood Reporter, siano davvero più che speculazioni, ma non bisogna sottovalutare la passione degli statunitensi per i film sui casi giudiziari, come “Amanda Knox: Murder On Trial In Italy” sull’omicidio di Meredith Kercher.

In ogni caso la giornalista ha dichiarato a proposito della Stewart:

“Ha gli stessi capelli scuri, quello sguardo assente, di cerbiatto di fronte ai fanali di una macchina.”

Mentre pare che i produttori siano già al lavoro con la sceneggiatura. Ma con Kristen impegnata con “Biancaneve e il cacciatore“, e con la produzione di “K-11” sarà difficile che abbia tempo, almeno fino al 2012. però potrebbe essere un altro di quei ruoli fuori dal mainstream che a lei piacciono tanto.