Il nuovo film con protagonista Kristen Stewart ha debuttato lo scorso weekend in un numero limitato di sale americane, ma il finale cui hanno assistito gli spettatori non era quello inizialmente previsto. Il regista di “Welcome to the Rileys“, Jake Scott e l’attrice americana hanno spiegato infatti come la conclusione della storia abbia preso una piega inaspettata.

La storia di una coppia di genitori (James Gandolfini e Melissa Leo) che, dopo aver perso la figlia in modo tragico, comincia a prendersi cura della giovane spogliarellista Mallory (Kristen Stewart) doveva infatti avere il classico lieto fine hollywoodiano. E invece nella versione uscita nelle sale il finale è decisamente più amaro, con la ragazza che ricomincia a fare la spogliarellista in una nuova città.

Il regista ha spiegato come la nuova conclusione sia stata ispirata da una telefonata tra lui e i suoi figli:

Il finale originale era molto differente: andavano tutti a vivere insieme, si mettevano a cuocere sandwich alle grigliate e a guardare film sul sofa. Ma è qualcosa che abbiamo deciso di cambiare perché non sembrava autentico. Lo sceneggiatore Ken Hixon e io ne abbiamo discusso e Ken ha scritto questa scena finale incredibile con loro che parlano al telefono. Cercavo autenticità e verità e questo mi è sembrato il miglior modo di concludere.

Del tutto soddisfatta del finale senza “happy ending” anche Kristen Stewart:

Questa è una cosa che ho assolutamente adorato della sceneggiatura. È così valida, non mi aspettato che finisse così. Non che qualcuno di noi possa essere così presuntuoso da ritenere di sapere il modo in cui le cose si aggiustano. Però non sembrava molto realistico pensare che Mallory avrebbe cambiato improvvisamente tutto ciò che è. Quello che vedrete è che lei in qualche modo apre un po’ gli occhi e vede che possiede il potenziale e la capacità di non rimanere da sola.